Miele Valchiampo De.Co.

Miele Valchiampo De.Co.

Sulle colline della Valle del Chiampo non sono pochi i produttori che ogni anno con grande passione, costanza e pazienza curano decine di arnie, ricavando con il lavoro delle api diverse primizie, dal miele alla pappa reale, alla propoli e così via.

 

Un disciplinare approvato da tutti i Comuni della Valle del Chiampo fissa i parametri per la produzione di miele De.Co. d’acacia, di castagno, di ciliegio, di melata, millefiori e tarassaco, tutti ottenuti con arnie allevate sul territorio locale. Il disciplinare non consente manipolazioni, miscelazioni o qualsiasi altra lavorazione successiva alla smielatura, a garanzia di un prodotto naturale e di alto livello.

 

Già nei tempi antichi il miele della Valle del Chiampo era conosciuto: come ha scritto Fernando Zampiva "i prodotti delle api erano utilizzati per dolcificare e curare. Le api erano considerate “bestie sante” perché fornivano la cera per la produzione delle candele delle chiese. Antiche arnie sono state ritrovate qua e la per il territorio, a testimonianza di quanto fosse un tempo diffusa l’apicoltura".

 

Una curiosità: nel 1967, con una lettera al Sindaco di Crespadoro, il noto esperto d’arte culinaria Luigi Veronelli, che trent’anni più tardi avrebbe originato l’idea di creare le De.Co., chiedeva notizie circa l’ottimo miele della Valle del Chiampo.