Sagra della Filanda

Negli anni '30-'50 una delle poche fonti regolari di denaro era costituita dalle filande, dove si trasformavano in matasse i bozzoli dei bachi da seta. In questi stabilimenti lavoravano solo donne con grande sacrificio e dedizione. Era un'attività stagionale, ma bisognava cogliere l'opportunità del momento. Chiampo ha avuto la sua filanda nel 1899, chiusa nel 1957 quando la Faeda Concia ha preso il suo posto. Per il suo grande significato il quartiere Valloscura, ha preso il suo nome. Dal 1992 il quartiere organizza una sagra in ricordo dello spirito di quartiere sempre presente. In occasione della nona festa di quartiere, il comitato ha voluto lasciare un segno duraturo per valorizzare il patrimonio culturale della zona, commissionando all'artista locale Raffaello Galiotto un affresco con tema "La Filanda".

Per ulteriori informazioni collegarsi al sito: http://www.quartierelafilanda.it/

Sagra della Filanda